sbiancamento denti
sbiancamento denti

Sbiancamento denti

Sbiancamento denti: a casa o dal dentista?

Quali sono le principali tecniche di sbiancamento dei denti professionale e casalingo. Quando serve andare dal dentista o utilizzare trattamenti domestici.

Uno degli aspetti più valorizzati nella società dell’immagine è il sorriso. E non a caso uno dei trattamenti più richiesti dal dentista è proprio quello dello sbiancamento dei denti. Uomini o donne non fa differenza: recuperare colore e lucentezza dei denti è oggi una priorità per tutti coloro che puntano a valorizzare la propria immagine.

Lo sbiancamento dei denti è il trattamento finalizzato a ridare il bianco originario ai propri denti, compromesso dal passare degli anni o dagli effetti decoloranti provocati da cibo e alimenti, o dal fumo delle sigarette.

Per lo sbiancamento dei denti si può scegliere di ricorrere a tecniche professionali oppure di fare da soli in casa. Da un lato, andando dal dentista si ha la certezza di un risultato certo, pagando però il prezzo richiesto da un professionista. Dall’altro, c’è il risparmio ma non si avrà mai la sicurezza e la durata degli effetti.

Lo sbiancamento dei denti: dentista o casa?

Per sbiancare i denti, la strada più sicura per ottenere risultati professionali è sicuramente quello di recarsi presso uno Studio odontoiatrico.

In questo caso si avranno a disposizione tecnologie professionali mediante l’utilizzo di laser e sbiancanti chimici. La sostanza privilegiata per lo sbiancamento è il perossido d’idrogeno.

Il perossido di idrogeno può essere applicato direttamente sui denti e viene lasciato agire per qualche minuto. Oppure, per potenziarne l’effetto, la semplice applicazione della sostanza viene associata all’utilizzo del laser.