arredamenti per bar

Bar consigli utili per rilanciare la propria attività

2 Novembre 2016 0

Avete aperto un bar, ci avete investito soldi e tempo e vi siete dedicati del tutto a questa attività, ma adesso, magari a distanza ormai di qualche anno, sembra che ci sia qualcosa che proprio non riesce a funzionare. Questo è allora il momento di rilanciare la vostra attività. Come? Ecco qualche piccolo consiglio che vi aiuterà in questa impresa, soprattutto nella scelta dei nuovi arredamenti per bar.

Rinnovare gli arredamenti del  bar

La prima cosa da fare è ovviamente rinnovare il bar dal punto di vista estetico. L’arredamento di un bar deve infatti essere nuovo, all’avanguardia e con un suo carattere ben preciso. Meglio allora restaurare i vecchi mobili che ancora vi piacciono ed eliminare invece quelli che stonano con il resto dell’ambiente. Li sostituirete con mobili nuovi e aggiungendo qualche bel complemento di arredo vedrete che riuscirete a dare subito al vostro bar un’atmosfera semplicemente eccezionale.

Dopo aver rinnovato l’estetica del bar, è necessario pensare ad una serie di eventi, promozioni e servizi che possono attirare un numero maggiore di clienti. Ecco alcune idee a nostro avviso davvero molto interessanti:

  • Fare una promozione sulla colazione. Ricordate che proprio la colazione è il momento della giornata in cui un bar lavora di più. Se al mattino vi ritrovate sempre con il bar vuoto e le brioche invendute, c’è veramente qualcosa che non va ed è bene quindi correre al più presto ai ripari. Il modo migliore per attirare i clienti è fare concorrenza agli altri bar proponendo uno sconto sulla colazione. Deve trattarsi di uno sconto importante, circa 0,50 euro.
  • Un’altra tattica, in questo caso non per attirare nuovi clienti ma per fidelizzare quelli che già sono venuti da voi, è distribuire delle tessere su cui ad ogni colazione apporrete un timbro. Ogni 10 timbri, offrirete al
serratura cilindro europeo

Serrature a cilindro europeo quanto sono sicure?

1 Novembre 2016 0

Le aziende che si occupano di serrature si trovano spesso ad intervenire su porte blindate che i malviventi hanno cercato di forzare per entrare in un’abitazione e svaligiarla. Ma, diranno alcuni, come è possibile se si tratta di una porta blindata? Anche se è vero che la porta blindata offre una vera e propria barriera antiladro, è vero anche che se è stata dotata di una serratura poco sicura e di scarsa qualità il ladro riuscirà ad entrare comunque. Pensiamo ad esempio alle serrature a doppia mappa che venivano installate su tutte le porte sino a qualche anno fa: non possono più essere considerate sicure perché i ladri hanno imparato a manometterle senza alcuna difficoltà, in possesso infatti di veri e propri passepartout che le aprono senza neanche provocarne lo scasso. E le serrature a cilindro europeo ? Possono queste serrature essere considerate invece sicure?

Dipende. Se la serratura a cilindro europeo che avete installato sulla vostra porta blindata risale a qualche anno fa, è possibile che non si tratti di una serratura particolarmente sicura. Nonostante si stiano facendo dei veri e propri passi da gigante nel settore della sicurezza infatti, è vero anche che i ladri stanno progredendo e stanno diventando sempre più abili ad aprire le porte. Le vecchie serrature a cilindro non costituiscono più per un ladro professionista un problema. Meglio scegliere allora delle serrature a cilindro europeo di ultima generazione. Questa nuove serrature sono solitamente in possesso di piastre defender i cui punti di fissaggio non sono esposti all’esterno della porta. Ciò permette di evitare che vi siano dei punti critici su cui i ladri possono intervenire.

Cambiare la serratura

La cosa migliore da fare quindi per riuscire ad ottenere una casa o un ufficio sicuri al cento per cento è cambiare la serratura e scegliere …

1 2